mercoledì 6 maggio 2009

Facebook vietato per gli statali

A qualcuno potrà non fregargliene di meno, ma per qualcun altro è sicuramente una brutta notizia. Ieri Brunetta ha fatto sapere che sui computer degli uffici pubblici sarà messo un filtro per impedire ai dipendenti di collegarsi con Facebook. Le dichiarazioni del ministro si possono leggere qui.
Brunetta sostiene che "uno dei luoghi di maggior utilizzo del famoso social network siano proprio le postazioni pubbliche". Sarebbe interessante sapere da dove abbia ricavato questa informazione.

1 commento:

Dario Q. ha detto...

Almeno al Ministero della Giustizia Facebook era bloccato già da tempo. E comunque forse Brunetta non sa che la maggior parte dei dipendenti non ha completo accesso a Internet, ma solo a un ristretto numero di siti istituzionali. Questo perchè dagli uffici pubblici non ci si collega direttamente alla Rete, ma al Sistema Pubblico di Connettività.
Qundi anche questa notizia è una bufala.
Non sono purtroppo una fantasia i molti gruppi Facebook che inneggiano a Brunetta con espressioni offensive verso tutti i dipendenti pubblici.